Clienteling: Come Aumentare Le Vendite Migliorando L’esperienza Di Acquisto Dei Clienti

Ormai divenuto pressoché indispensabile nel retail di oggi, il clienteling è un fenomeno di cui è bene definire le caratteristiche, anche per sapere quando e in che modo applicarlo. Ma di che cosa si tratta? Lo si può identificare come una strategia di marketing che trae ispirazione dalla necessità di perseguire una fidelizzazione attiva della clientela: in pratica, è un modo per far sì che il contatto tra un’azienda e i consumatori sia sempre vivo, così che diventi facile aumentare le vendite.

Il target

Il target è rappresentato dai clienti ad alto potenziale: per fidelizzarli ci si serve di un software gestionale retail avanzato e, più in generale, di una gestione profonda delle relazioni. Una delle caratteristiche più interessanti del clienteling è data dal fatto che i retailer hanno una certa libertà di azione e margini sufficientemente ampi. In qualsiasi caso, il traguardo che ci si prefigge è quello di non affidarsi più a una relazione “uno a pochi”, per passare – invece – a una relazione “uno a uno”. Nel momento in cui si decide di mettere in pratica i principi del clienteling, ci si propone lo scopo di indirizzare la clientela in maniera personalizzata: bisogna conoscere i consumatori in maniera approfondita per poterli profilare.

Le possibilità offerte dal clienteling

Grazie al clienteling si instaura una relazione nuova tra lo staff di un negozio e i clienti: ciò è possibile in virtù di una shopping experience potenziata e personalizzata sui gusti del cliente, sul suo storico di acquisto e sulle tendenze del momento. Anche per questo motivo i brand sono tenuti a mettere a disposizione dello staff le innovazioni tecnologiche più importanti: è sufficiente un tablet per permettere al personale di vendita di identificare la clientela. I software messi a disposizione del personale devono consentire di interagire con la clientela attraverso un vasto assortimento di servizi: per esempio, l’accesso al catalogo elettronico, oppure la verifica della disponibilità di taglie, modelli e colori.

Un’esperienza di vendita personalizzata

Nel momento in cui si concretizza un’esperienza di vendita – e quindi di acquisto – totalmente personalizzata, il cliente si sente valorizzato e al tempo stesso riconosciuto. Ecco spiegata la ragione per la quale l’adozione di un approccio clienteling vuol dire reinterpretare e trasformare il rapporto con la clientela sotto tutti i punti di vista. Ogni marchio è impegnato a sviluppare una brand identity che risulti il più possibile forte, focalizzandosi sulla propria offerta. Il clienteling, insomma, è una tendenza che si sta diffondendo e che sta crescendo sempre di più. Grazie a questa strategia, si può sfruttare la possibilità di assicurare ai consumatori un’esperienza unica, mentre i retailer sono certi di usufruire di una visione completa delle attese, dei bisogni, dei gusti e delle richieste della clientela stessa.

Autel ha implementato in Best Store la funzione di Shopping Assistant. I commessi, dotati di smartphone o tablet, hanno accesso, attraverso la cloud dell’ inventario, ai prodotti disponibili in magazzino. Sanno all’ istante se un capo è disponibile nella taglia, colore o modello desiderato dal cliente. Possono proporre immediatamente un’alternativa oppure verificare la disponibilità in uno dei punti vendita della catena di negozi, senza mai abbandonare il cliente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contattaci

Compila il modulo sottostante oppure chiamaci e ti contatteremo al più presto. Ci impegniamo a rispondere a tutte le richieste entro 24 ore nei giorni lavorativi.





Usando questo form esprimi il consenso al salvataggio e alla gestione dei tuoi dati da parte di questo sito web. leggi l'informativa